1

Dagli archivi dello S.H.I.E.L.D. – Captain America

The Avengers Chris Evans

Nome: Capitan America
Vero nome: Steve Rogers
Altre identità: Nomad, Il Capitano
Prima apparizione: Captain America Comics #1, marzo 1941
Poteri: forza, resistenza, agilità, velocità e riflessi al limite delle capacità umane
Gruppi: i Vendicatori, i Nuovi Vendicatori, gli Invasori
Interpretato sullo schermo da: Chris Evans

Mancano ormai “solo” quattro mesi all’uscita nelle sale italiane di The Avengers, e dunque è il momento di ricominciare una buona abitudine che abbiamo sempre mantenuto nei nostri blog tematici, ovvero presentare i protagonisti del film anche a chi è totalmente a digiuno di fumetti e film Marvel (a questi ultimi però dico: rimediate!).

E non possiamo che partire da Steve Rogers, alias Capitan America, il leader dei Vendicatori. L’identità di Cap, nel corso di settant’anni di storie, è stata assunta da svariati personaggi del cosmo Marvel, ma qui ci interessa il Capitan America classico. Costui è, appunto, Steve Rogers: creato da Joe Simon (R.I.P.) e Jack Kirby e pubblicato a partire dal dicembre 1940 (anche se il primo numero è datato marzo 1941), un anno prima di Pearl Harbor, Captain America Comics vendette ben un milione di copie in occasione della prima uscita, tastando il polso di una nazione che in buona parte condivideva gli ideali dei due fumettisti e della Timely Comics. Insieme alla sua spalla Bucky, Cap combatteva nazisti e giapponesi insieme alle truppe americane e agli alleati.

L’origine di Capitan America è piuttosto nota: Steve Rogers è un ragazzo malaticcio che però vuole a tutti i costi servire la sua patria. Preso atto del suo coraggio, il generale Chester Phillips gli offre di fare da cavia alla sperimentazione del siero del super soldato, creato dal dottor Abraham Erskine per la cosiddetta “Operazione Rinascita”. Rogers diventa così il possente Capitan America, ma proprio la guerra sarà la sua disfatta. Nel tentativo di fermare un aereo imbottito di esplosivo, Steve finisce in fondo all’oceano Atlantico del nord, dopo aver visto Bucky esplodere in aria a causa di una bomba. Il film Captain America: Il primo vendicatore naturalmente differisce lievemente dalle pagine dei comics, ma il succo resta il medesimo: alla fine della pellicola di Joe Johnston, il nostro precipita al Polo Nord, anziché in mare, e viene risvegliato da un sonno criogenico favorito dalle basse temperature, unite all’azione del siero di Erskine.

Nei fumetti originali, Cap viene trovato dai Vendicatori in una storia che vede il supergruppo scontrarsi con Namor, il principe di Atlantide. Steve entra stabilmente in formazione a partire dal numero 4 di The Avengers. L’eroe inizialmente fatica a comprendere la nuova epoca in cui si trova a vivere, e re-incontra anche il suo vecchio compare Nick Fury, ora direttore dello S.H.I.E.L.D., che nella Seconda Guerra Mondiale era stato a capo degli Howling Commandos. Anche Fury non è invecchiato, grazie a una formula che gli dona l’eterna giovinezza.

Negli anni Sessanta, Jack Kirby torna a disegnare le avventure di Cap nella serie solista Captain America, che prende il posto di Tales of Suspence, mantenendone la numerazione. Col passare del tempo, Cap perde il suo lato più tradizionalmente conservatore e diventa un patriota in senso moderno, uno che si rende conto benissimo che c’è una bella differenza tra il popolo (e la Nazione) e la classe politica, spesso corrotta. Al punto che in un paio di occasioni dà le dimissioni (assumendo le identità di Nomad e il Capitano) e arriva a schierarsi apertamente contro il governo nella saga Civil War, dove appoggia i supereroi ribelli contro l’atto di registrazione che ne vorrebbe rendere pubbliche le identità. Alla fine di Civil War, Steve viene ucciso prima di poter testimoniare in un enorme processo intorno agli eventi della guerra civile. E’ poi, naturalmente, risorto, ma per ora ha lasciato il manto a Bucky, anch’egli rimasto in realtà ibernato dopo la guerra.

Nelle storie della serie Ultimates, moderna versione dei classici personaggi dei Vendicatori, Steve Rogers è dipinto come un conservatore che appoggia la guerra in Iraq e ha una visione molto datata del mondo. Insomma, l’esatto opposto rispetto al Cap dell’Universo Marvel classico. Il personaggio del film The Avengers è una sorta di via di mezzo tra le due versioni, quella classica e quella Ultimate. E il suo incontro con il Nick Fury di Samuel L. Jackson alla fine di Captain America è molto simile a quello visto sulle pagine di Ultimates.

State con noi in questi quattro mesi che ci separano da The Avengers: nel prossimo appuntamento, parleremo del Mitico Thor!

Diretto da Joss Whedon, The Avengers uscirà il 4 maggio 2012. Nel cast troveremo Robert Downey Jr., Chris Evans, Chris Hemsworth, Scarlett Johansson, Samuel L. Jackson, Jeremy Renner, Mark Ruffalo e Clark Gregg. Qui trovate la pagina Facebook ufficiale italiana.

sweditor